francesco tranchida architetto
CASA S.
1992

Ristrutturazione di una casa rurale di antica costruzione con piscina
c.da Ballata, Erice

Cliente: Privato
Progettista: Arch. Francesco Tranchida
con: Arch. Biagio Scuderi
Direttore dei lavori: Arch. Francesco Tranchida
Impresa esecutrice: Ditta Stellato Saverio
Fotografie: Arch. Francesco Tranchida



Il fabbricato oggetto oggetto di ristrutturazine è una casa di tipo rurale di antica costruzione, sito nella contrada "Ballata" nel comune di Erice [TP], sorge su un promontorio e con vista sulla campagna e da dove si scorge nelle giornate limpide anche il mare e lo Stagnore di Marsala.

Prima dell’intervento, vi erano due unità immobiliari non comunicanti fra loro con struttura portante in muratura di conci di tufo e muratura in pietra, le coperture erano costituite da tetti a falde inclinate con travi e listelli in legno e coppi siciliani alla maniera tradizionale.

Lo stato del manufatto era fatiscente in ogni sua parte [sia all’interno che all’esterno] e quindi risultava non abitabile.

Con l’intervento di ristrutturazione si sono realizzate opere di consolidamento strutturale e di riorganizzazione distributiva dell’impianto architettonico della casa, attraverso l’accorpamento fusione delle due unità.

Particolari sono i provvedimenti tecnici di intervento migliorativi delle strutture portanti scaturiti da una analisi globale su tutto l’organismo edilizio finalizzato al rafforzamento dello stesso.

Le coperture a falda sono state rifatte, le travi in legno sono stati lasciati nel sistema originario operando il risanamento statico attraverso la messa in opera di cappa in calcestruzzo armato, ciò si è potuto ottenere dopo la preventiva pulitura delle strutture lignee dalla pavimentazione e dal sottofondo esistente e dopo l’opportuno controllo, per la sostituzione degli elementi lignei deteriorati e il loro trattamento con prodotti fungicidi e tarmicidi.

Inoltre, oltre a consolidare le strutture portanti con i suddetti interventi, si è provveduto a migliorare la funzionalità dell'abitazione con una migliore distribuzione spaziale interna e l'utilizzo dello spazio all'esterno attraverso la sistemazione degli spazi attorno al fabbricato.

Il fabbricato è composto da una cucina,una stanza da pranzo, un soggiorno, una camera, un locale di sgombero con annessa legnaia, un bagno e un locale forno.

I vecchi intonaci interni sono stati scrostati e rifatti nel tipo comune con finitura al civile, quelli esterni sono stati rifatti con rivestimento del tipo Li Vigni colorato per le parti di muratura in conci di tufo e con pietra a faccia vista per le parti di muratura in pietra. Tutte le pavimentazioni interne sono state rifatte nel sistema tradizionale in cemento lisciato a facciavista con l’inserimento a coriandolo delle vecchie pavimentazioni in cemento decorato.

Particolare cura è stata data alla sistemazione dell’esterno; il lotto è delimitata da un muro di recinzione su fronte strada costruito con conci di tufo di riuso provenienti dalle cave di Favignana e di quelle di Paceco ormai estinte, varcando il cancello d’ingresso si ha la sensazione di entrare in una oasi immersa nella natura che invita ad abbandonarsi alla tranquillità e al relax.

Il fabbricato si apre sulla campagna con la piscina simile a una "gebbia" immersa nel verde e i viali e le aree libere antistanti sono pavimentate con basole di cava al naturale e cotto siciliano.

Durante le bella stagione gli ospiti possono passeggiare nel giardino caratterizzato da una folta vegetazione mediterranea.

L’immobile, per le sue particolari caratteristiche, è diventata dimora perfetta per essere affittata settimanalmente o periodi più lunghi a turisti stranieri e in particolar modo inglesi, affascinati dalla particolarità degli interni e dal luogo con caratteristiche tipiche della campagna siciliana con palme, fichi d’india e alberi di ulivo [si trova sul sito internet: www.thinksicily.com].

Immersa nel verde, la casa è un recupero sapiente ed elegante dove, anche dopo l’intervento di ristrutturazione, si è mantenuto le caratteristiche originarie di rigore e semplicità tipiche delle costruzioni rurali.

scroll-su
scroll-giu