francesco tranchida architetto
"Giovanni Campo"
1993

Negozio d’abbigliamento
via Palermo, Trapani

Cliente: Privato
Progettista: Arch. Francesco Tranchida
Direttore dei lavori: Arch. Francesco Tranchida
Impresa esecutrice: -
Fotografie: Arch. Francesco Tranchida



L’architettura ha il compito di comporre il messaggio promozionale materializzando l’identità aziendale in architettura costruita.
Il contenitore pensato in funzione del contenuto dunque.
Entrando nel negozio si ha l’impressione di essere immerso in un microcosmo introverso e isolato.
La scelta dei materiali naturali come la pietra naturale e ligneo.
La precisione dei dettagli sono le componenti chiave del progetto.
Ogni componente si compone sinergicamente perché sia frutto della comunicazione.
Esposti singolarmente come opere d’arte, abiti e accessori, protagonisti assoluti, vengono trattati in opere atte a trasmettere forte il messaggio.
La grande facciata con la vetrina sia al primo che secondo piano si rivelano come una grande insegna.
Appena oltre l’ingresso si apre un grande spazio, un volume a doppia altezza a due piani dedicata all’abbigliamento e accessori.
Il pavimento è rivestita con pietra calcarea.
Il punto di vendita si sviluppa su di uno schermo spaziale strutturato su una superficie di circa 50 mq.
Gli elementi di arredo sono modulari e permettono una gestione dello spazio base estremamente flessibile standardizzato e nell’estrema semplicità delle linee di fondo, gli espositori impongono la loro forma massiccia ed essenziale, esaltando la varietà dei prodotti esposti.
Il progetto crea una atmosfera sobria e ricca di personalità dove l’illuminazione sia quella degli espositori che quella generale egli ambienti contribuisce ad esaltare e a far vibrare gli effetti matrici.
La vetrina d’ingresso tutta in vetri e acciaio fa un tutt’uno con la porta d’ingresso, particolare è il grande maniglione in acciaio appositamente progettato.
Gli arredi hanno tutti struttura in acciaio e pennellatura in legno e ripani in vetro.

Il soffitto affrescato con un disegno che rievoca il cielo crea una prospettiva illusione ottica di uno spazio infinito.con il cielo e le nuvole.
Due scale laterali in metallo e pietra, poste simmetricamente, conducono al soppalco che si affaccia sulla corte centrale, sotto di esse sono stati collocati 4 spogliatoi.
Un foro solaio realizzato sul primo solaio consente la visuale del soffitto affrescato.
Gli arredi sono classici il legno di mogano, noce chiara.
Particolare è la facciata che rievoca facciate tripartitiche degli archi di trionfo romano-imperiali.

scroll-su
scroll-giu